Social Links

+39-0771-85146       

birdwatching

In primavera e in autunno stormi di uccelli migratori, seguendo una rotta millenaria, sostano sull’isola per riposarsi dal lungo viaggio fra l’Africa e l’Europa del Nord.

A Ventotene trovano il riposo e il nutrimento necessario per riprendere il volo grazie alle fioriture delle piante selvatiche, fra cui un ruolo fondamentale ha la ferula.

Rigogoli, torcicolli, luì, codirossi… è possibile osservare una miriade di piccoli e grandi uccelli semplicemente puntando il binocolo verso il cielo.

Un’occasione da non perdere è la visita guidata al Museo della Migrazione, unico nel suo genere in Europa, e alla stazione di cattura e inanellamento a scopo scientifico gestita dall’ISPRA.

Qui è possibile avere incontri ravvicinati con esemplari rari che dopo essere stati studiati e inanellati vengono subito rilasciati.
Abbiamo modo quindi di incontrare e fotografare in primo piano gufi, assioli, falchi, upupe, aquile e altre meraviglie che raramente possiamo vedere cosí  da vicino.